LoretoToday

Cibi e bevande scaduti ma pronti per essere venduti ai clienti: super multa al mini market

Il titolare dovrà pagare una multa di 3.334 euro. I cibi e le bevande sono stati sequestrati

Erano sugli scaffali, pronti per essere venduti. Nonostante fossero ormai scaduti da tempo. 

Il titolare di un mini market di Milano, un negozio etnico all'angolo tra via Costa e via Bambaia, è stato multato dagli agenti del commissariato di Villa San Giovanni della Questura di Milano perché trovato in possesso di merce scaduta. 

Per l'uomo i guai sono iniziati martedì mattina, quando i poliziotti hanno controllato il locale e hanno dato un occhio agli alimenti presenti sugli scaffali. Diversa merce, tra cibi e bevande, era scaduta ma - fanno sapere dalla Questura - era comunque pronta per la vendita agli ignari clienti. 

Il gestore è stato sanzionato amministrativamente e dovrà pagare una multa di 3.334 euro.

Foto - I controlli della polizia

polizia mini market-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "Si è scambiata un'infezione appena più seria di un'influenza per una pandemia letale"

  • Coronavirus, tutte le scuole di Milano e provincia chiuse: ecco l'elenco dei comuni

  • Milano, primi casi di coronavirus accertati in Lombardia: 38enne ricoverato a Codogno

  • Coronavirus, altro contagio: positivo al virus un 40enne che lavora a Cesano Boscone

  • Coronavirus, primi 2 casi a Milano: contagiati a Sesto e Mediglia, "caccia" al vero paziente 0

  • Coronavirus, sale il numero dei contagiati in Lombardia: sono 47. Due casi nel milanese

Torna su
MilanoToday è in caricamento