LoretoToday

Eternit e rifiuti pericolosi, trasformano un magazzino in una discarica: denunciati

Il blitz in via Val Gardena è scattato grazie alle segnalazioni dei cittadini

I rifiuti

Macerie, elettrodomestici, legno e copertoni oltre a eternit e rifiuti pericolosi. Una montagna di rifiuti che aveva trasformato un capannone di via Val Gardena a Milano (zona Gorla) in una discarica abusiva. L'epilogo? Magazzino sotto sequestro e quattro persone denunciate. Il fatto è stato reso noto da Palazzo Marino con una nota.

La discarica abusiva in via Val Gardena

Sono stati alcuni residenti a far scattare il blitz della polizia locale: sono stati loro ad accorgersi e a segnalare alla polizia locale che nel capannone venivano spesso scaricati rifiuti. Dopo alcuni appostamenti gli agenti del nucleo ambiente hanno fermato quattro uomini bordo di un autocarro pronti a scaricare nel magazzino rifiuti speciali miscelati tra loro, come legno, ferro e altre macerie provenienti da lavori edili.

Un successivo controllo all’interno del capannone di circa 150 metri quadrati ha dato risultati positivi: sono stati trovati rifiuti di vario genere come materiale edile, materiale isolante, elettrodomestici, legno, plastica e copertoni, oltre a rifiuti pericolosi costituiti da apparecchiature elettriche ed elettroniche, batterie al piombo e tubi al neon. All’esterno dello stabile, in un’area di circa 40 metri quadrati sono stato trovati circa dieci metri cubi di liquidi alimentari, in particolare bottiglie di plastica e lattine di comuni bibite, oltre a copertoni e ad una copertura in cemento amianto di circa due metri quadrati.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Sequestrata la discarica: i provvedimenti

II capannone, in accordo con il pubblico ministero, è stato posto sotto sequestro e i quattro uomini sono stati denunciati: un egiziano di 56 anni e un moldavo di 53 anni, il primo alla guida del furgone e il secondo in possesso della chiavi del capannone, sono stati denunciati per aver trasporto rifiuti speciali e per aver costituito e gestito una discarica di ingenti quantità di rifiuti speciali pericolosi e non. Gli altri due, un italiano e un moldavo, sono stati denunciati per aver raccolto e contribuito al trasporto illecito di rifiuti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, 'paziente covid positivo' attraversa la città con flebo e ossigeno: la performance

  • Milano, 15 volanti danno la caccia a un uomo: il folle inseguimento finisce in Buenos Aires

  • Incidente a Carpiano, scontro tra due auto piene di bambini: bimba di 7 mesi grave

  • Milano, ancora spari in via Creta: ragazzo di 32 anni gambizzato durante la notte, le indagini

  • Maltempo a Milano, violenta grandinata nel pomeriggio di venerdì: diversi allagamenti

  • Fanno esplodere la banca e scappano verso un campo rom: il bottino era di 60mila euro

Torna su
MilanoToday è in caricamento