LoretoToday

Via Padova, ordinanze ristrette dopo la sospensiva del Tar

Il Tar Lombardia, sul ricorso di due commercianti della zona, ha emesso una ordinanza in cui ha concesso la sospensiva contro le ordinanze di via Padova. Clima più sereno?

Giro di vite sulla sicurezza prima, giro di vite sulle ordinanze poi. Il Tribunale amministrativo regionale, dopo la sospensiva sulle ordinanze di via Padova, impone a Palazzo Marino qualche rivisitazione.

"I giudici non hanno contestato l'ordinanza nei principi di fondo, ma nella sua eccessiva estensione territoriale" ha specificato il vicesindaco De Corato, che ha anche annunciato di stare predisponendo "un nuovo provvedimento, che restringa le limitazioni degli orari dei pubblici esercizi all'area più prospiciente a dove è accaduto il grave fatto delinquenziale del febbraio scorso".

Coprifuoco, dunque, solo da piazzale Loreto al ponte ferroviario. Via libera per il resto dell'asse commerciale che, del resto, arriva fino a Crescenzago. Secondo le prime ipotesi, i ristoranti potranno ottenere delle modifiche all'orario attuale, ma per "centri massaggio o phone center, finora non soggetti ad alcun vincolo orario, il provvedimento va mantenuto intatto per garantire maggiore sicurezza", ha sottolineato De Corato, che si è affrettato anche a chiarire come "nelle misure per via Padova non ci sia mai stata alcuna volontà vessatoria. E finora, unitamente all'ordinanza sugli affitti e al potenziamento dei controlli di Polizia Locale e Forze dell'ordine, hanno contribuito a rasserenare e migliorare la vita del quartiere".

Intanto, ad un mese scarso dall'entrata in vigore delle ordinanze, sono salite a 475 le schede di autocertificazione presentate da proprietari (204) e affittuari (271) degli immobili di via Padova. E sono 16 le situazioni di irregolarità inviate dagli amministratori condominiali. "Proprio grazie a una di queste - ha ricordato il vicesindaco - la Polizia Locale ha probabilmente salvato la vita a 5 extracomunitari di uno stabile di via Padova che rischiavano di venire avvelenati da una fuga di gas in corso".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Milano, turista sequestrata e violentata dentro un McDonald's: le fratturano anche il naso

  • La procura sequestra il Villaggio di Natale a Milano: a rischio l'apertura del mega parco

  • Primark apre un altro negozio milanese: il 4 dicembre inaugura il mega store al Fiordaliso

  • La metro è sempre più grande, ecco i soldi per prolungare la M5: 11 nuove stazioni sulla lilla

  • La Dea bendata bacia il Milanese: vincita record con il concorso di sabato del Lotto

  • Incidente a Milano, perde il controllo dell'auto: finisce nel ristorante, paura in piazzale Martini

Torna su
MilanoToday è in caricamento