LoretoToday

Parcheggiatori abusivi in Centrale, tre daspo urbani di 6 mesi ciascuno

Il provvedimento del questore: i tre erano stati già allontanati dalla polizia locale

Repertorio

Linea dura contro i parcheggiatori abusivi che gravitano intorno alla Stazione Centrale: il questore di Milano, Marcello Cardona, ha emesso tre daspo urbani, in applicazione della legge nazionale sulla sicurezza del 2017, contro altrettanti parcheggiatori "storici", più volte sorpresi e multati dalla polizia locale.

Ora i tre non potranno più avvicinarsi per sei mesi alla zona della Stazione, comprese le vie d'accesso tra cui via Vitruvio, via Fabio Filzi e così via. Il daspo urbano è un provvedimento del questore, contrariamente all'allontanamento che può essere disposto anche dal sindaco, e scatta non solo se c'è violazione di qualche legge o, come in questo caso, del codice della strada, ma anche se i soggetti sono pericolosi (ad esempio sono molesti o intimoriscono i passanti).

Insomma, il daspo arriva dopo una valutazione globale che tiene conto sia dei fatti (che devono comunque essere ripetuti, non basta essere "pizzicati" una volta) sia della pericolosità sociale. E questa volta la questura ha ravvisato che la pericolosità ci fosse.

I protagonisti sono un 73enne, un 62enne ed un 49enne. Tre generazioni di parcheggiatori, tutti con precedenti e tutti già sanzionati. I tre gravitavano su piazza Luigi di Savoia ma estendevano il loro "controllo" alle vie adiacenti, fino a via Settembrini e piazza Caiazzo. Da giugno, uno di loro è stato sanzionato 4 volte, gli altri 6 volte. Segno che sono ben conosciuti e soprattutto "habitué".

Cinque daspo ai parcheggiatori abusivi

Ma la questura di Milano aveva già comminato altri due daspo urbani, di recente, ad altrettanti parcheggiatori abusivi: due italiani di 69 e 54 anni, pizzicati rispettivamente in piazzale Freud (Stazione Garibaldi), a maggio, e a Lampugnano, a giugno. Quello che "operava" a Garibaldi è stato anche indagato per estorsione.

E da quando esiste il provvedimento, la questura di Milano ha emesso in totale 10 daspo urbani: il primo a Legnano, poi due a Sesto San Giovanni, i cinque ad altrettanti parcheggiatori abusivi di cui si è detto e infine anche altri due, a settembre 2018, in piazzale Cadorna. Questa volta a carico di un italiano e un gambiano (regolare in Italia), per ubriachezza molesta.

Sopralluoghi in Stazione Centrale

Le sanzioni a carico dei tre parcheggiatori abusivi di piazza Luigi di Savoia, come si diceva, sono state comminate dalla polizia locale, che negli ultimi mesi ha intensificato i controlli in tal senso in quella zona con il Nucleo tutela del trasporto pubblico. Dal 1 giugno a metà settembre 2018 i vigili hanno effettuato 154 sopralluoghi, allontanando 64 persone e contestando 48 sanzioni ai parcheggiatori abusivi, 29 dei quali (tra cui i tre ora soggetti al daspo) colpiti dal provvedimento di allontanamento per 48 ore.

Potrebbe interessarti

  • A Milano gli rubano la bici con cui sta viaggiando per il mondo, l'appello: "Aiutatemi"

  • Come avere i finanziamenti per riqualificare energeticamente la casa a Milano

I più letti della settimana

  • Milano, due fratelli morti in una casa a Baggio: uno ucciso a coltellate, un altro impiccato

  • Omicidio suicidio a Milano: ammazza il fratello a coltellate, poi si impicca al balcone di casa

  • La notte folle di un uomo: fa sesso con una prostituta, poi ‘spara’, la rapina e si accoltella

  • Temporali di "forte intensità" in arrivo a Milano: scatta l'allerta meteo di codice giallo

  • Incidente a Zibido, si schianta alla rotatoria e l'auto si ribalta più volte: morto un 32enne

  • Dramma a Sanremo, turista milanese in vacanza muore annegata mentre fa il bagno

Torna su
MilanoToday è in caricamento