LoretoToday

Borseggiatrici in Centrale: 3 donne arrestate in pochi giorni, dovevano trovarsi in carcere

Una delle donne arrestate doveva scontare 9 anni di carcere per un cumulo pene. I dettagli

Repertorio

Intensa attività della polizia ferroviaria che negli ultimi giorni ha arrestato tre donne di etnia rom: trovate nei pressi della Stazione Centrale di Milano, le signore, in realtà, si sarebbero dovute trovare in carcere per precedenti condanne per furti e borseggi.

Il primo episodio è avvenuto il 28 febbraio, intorno alle 9. Davanti allo scalo ferroviario è stata controllata una donna bosniaca che si è scoperto essere destinataria di un ordine di carcerazione per 9 anni. La sua identità è stata certificata con la verifica dei dati fotodattiloscopici: impronte digitali e comparazione fotografica.

Donne arrestate in Stazione Centrale

Poi è stata la volta del 3 marzo. Alle 22 gli agenti della polizia ferroviaria individuano due donne, anche loro di origine bosniaca, anche se una era nata a Roma. Di 30 e 25 anni. La 30enne si sarebbe dovuta trovarsi in cella mentre la più giovane aveva numerosi provvedimenti da notificare per alcuni precedenti reati commessi in Liguria.

Il 5 marzo, ancora, in piena mattinata è stata bloccata una donna croata di 26 anni. Era destinataria di un mandato d'arresto e dovrà stare in carcere per 4 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Assalto al portavalori in autostrada A1: inferno di fuoco a San Zenone

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

Torna su
MilanoToday è in caricamento