LoretoToday

Tenta di rapinare 61enne e lo punge al collo con siringa sporca

Torna un incubo degli anni Ottanta, in piena "era-eroina": le rapine di tossicodipendenti con siringhe usate. Un 61enne, in viale Tonale, è stato punto al collo. Ora una lunga trafila di esami

L'esterno della stazione centrale

Torna l'incubo dei "tossicodipendenti" con la siringa. Un triste leitmotiv degli anni Ottanta, quando, a morire per iniezioni letali di eroina, erano in tutt'Italia decine di ragazzi al giorno. Gli stessi giovani che, per procurarsi il denaro delle dosi, erano disposti a tutto. Anche a usare siringhe con Hiv per le rapine. Un 61enne, infatti, è rimasto ferito, l'altro ieri pomeriggio, a Milano, nel corso di un tentativo di rapina durante il quale una donna lo ha punto al collo con una siringa usata. 

L'uomo stava camminando in via Tonale, nei pressi della stazione Centrale, quando è stato affrontato da una donna, probabilmente una tossicodipendente. Durante la concitazione del tentativo la donna lo ha punto, scappando subito dopo.

Il passante è stato medicato al pronto soccorso, ma ora dovrà affrontare gli esami diagnostici del caso. Quando la polizia è arrivata sul posto un'altra donna, di 53 anni, si è avvicinata agli agenti dicendo di essere stata minacciata in auto, poco prima, dalla stessa sbandata armata di siringa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente fra tre camion sull'A4, autostrada chiusa e traffico in tilt: i percorsi alternativi

  • Assalto al portavalori in autostrada A1: inferno di fuoco a San Zenone

  • Smog, livelli di pm10 ancora alti: blocco totale delle auto a Milano domenica 2 febbraio

  • Milano, incubo per una 12enne sull'autobus: uomo la palpeggia a lungo sulla 91, arrestato

  • Coronavirus, tre donne cinesi con la febbre visitate al Sacco. Salta il Capodanno cinese

  • Margherita, Capricciosa e droga: arrestato titolare di una pizzeria, spacciava nel locale

Torna su
MilanoToday è in caricamento