LoretoToday

Milano, uomo muore bruciato al distributore di carburante: si è cosparso di benzina

Il drammatico episodio è accaduto attorno alle 21.40: ora si cerca di identificare la vittima

Il luogo. Foto D. Bennati

Si è avvicinato al distributore di benzina Tamoil all'angolo tra viale Lunigiana e via Sammartini, accanto alla Stazione Centrale di Milano, e, dopo essersi cosparso di benzina, si è dato fuoco. E' morto così, carbonizzato, un uomo di 43 anni, successivamente identificato da parte dei carabinieri della Compagnia Duomo, che indagano sull'accaduto.

Video: i rilievi dopo la tragedia

Il drammatico episodio è accaduto attorno alle 21.40 di martedì. Inutile l'arrivo sul posto di un'ambulanza e un'automedica del 118, avvertita da alcuni testimoni che hanno visto la vittima trasformarsi in una torcia umana. Così come quello dei vigili del fuoco. Per l'uomo, aiutato anche da una pattuglia di militari, non c'era più nulla da fare. Era completamente ustionato e irriconoscibile.

Le immagini delle telecamere della zona sono ora nelle mani dei carabinieri per cercare di ricostruire la dinamica degli ultimi istanti di vita dell'uomo. Così come si dovrà capire adesso anche il motivo che lo ha portato verso il gesto estremo di togliersi la vita.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente sulla Ovest: motociclista tamponato finisce oltre il guard rail e viene travolto, morto

  • Milanese "razzista" e "salviniana" non affitta ai "meridionali": l'audio diventa virale

  • Milano, militare pugnalato alla gola in Stazione Centrale da un passante che urla "Allah akbar"

  • Milano, tenta di incassare il gratta e vinci rubato: beccato, in casa ne aveva altri 600

  • Milano, fumo nero e puzza di bruciato da Spontini in via Marghera: arrivano i pompieri

  • Folle colpo al centro commerciale: i rapinatori 'speronano' i carabinieri e c'è una sparatoria

Torna su
MilanoToday è in caricamento